Home >>>> Comunicati stampa >>>> presidio alla regione lazio venerdì 26 maggio

Inceneritori: se non ti informi non saprai mai che sono nocivi e che esistono delle alternative

La lotta contro l' inceneritore non ha padroni ed è gestita dal basso, non fa spalla a nessun partito politico, istituzione, o simili. E' una lotta autorganizzata che rifiuta ogni delega, quindi se vogliamo vincerla dobbiamo partecipare tutti/e direttamente!!

Le manifestazioni, i presidi in piazza, i volantinaggi, le assemblee pubbliche  oltre agli innumerevoli esposti e ricorsi fin ad oggi fatti sono stati possibili grazie alla sottoscrizione di tanti e tante. AIUTACI ANCHE TU clicca sul nostro sito alla voce Sottoscrivi per fare una piccola donazioni.

VENERDì 26 MAGGIO, PRESIDIO ALLA PRESIDENZA DELLA REGIONE LAZIO, ORE 10,30, VIA ROSA RAIMOINDI GARIBALDI

presidio alla regione lazio venerdì 26 maggio PDF Stampa E-mail
Notizie - Comunicati stampa

VENERDI 26 MAGGIO ORE 10.30 PRESIDENZA REGIONE LAZIO

VIA Rosa Raimondi  GARIBALDI GARBATELLA

PRESIDIO POPOLARE

partenza pullman ore 9.00 villaggio Ardeatino, via Ardeatina km 25

Da due settimane la Procura di Velletri ha dissequestrato il TMB e la Discarica di Roncigliano, assicurando che è in corso la bonifica del sito dopo il devastante incendio dell'anno scorso.

MA QUALE BONIFICA?

Sono stati eliminati gli idrocarburi e i metalli pesanti dalle falde? il percolato è allontanato correttamente? la centrale a biogas emette aria pura? c'è il pozzo spia a valle oltre all'F1B....????

In presenza dell'interdittiva antimafia che colpisce il gruppo COLARI-Cerroni cosa aspetta la Regione a chiudere la revisione dell'AIA del 2009 negando definitivamente l'esercizio a una discarica che ha già fatto tanti danni?

Andiamo in Regione  per consentire finalmente di portare ai villaggi dell'Ardeatina fogne e servizio idrico, dopo aver subito per quarant'anni gli effetti della discarica.

Andiamo in Regione per consentire agli abitanti di Montagnanello di sopravvivere ad un depuratore che non possono usare ma che li affligge con rumori ed esalazioni moleste.

Andiamo in Regione per protestare CONTRO il parere positivo espresso dalla Regione Lazio stessa, in sede di Conferenza Stato-Regioni, alla modifica dei procedimenti autorizzativi di impianti impattanti  (VIA-AIA), un atto che cancella le ultime  possibilità per i cittadini di intervenire contro gli impianti nocivi.

Questo accade mentre l'area Ardea-Pomezia-Castelli Romani viene investita da un nuovo devastante incendio di materie plastiche, amianto ed altro (ECOX) favorito da allegre autorizzazioni concesse appunto dai governi regionali.

Andiamo in Regione per  confermare l'ostilità popolare a quelle discariche, inceneritori e biomasse con le quali si vuole condire il mitico piano dei rifiuti annunciato imminente.

-COORDINAMENTO CONTRO INCENERITORE ALBANO/

ASSEMBLEA CONTRO LE NOCIVITA'

-COMITATO RIBELLI MONTAGNANO - ARDEA

-COORDINAMENTO REGIONALE ENERGIA-RIFIUTI

 
VALID CSS   |   VALID XHTML